Caro giovane amico,
ti vedo talvolta triste, assalito dalla monotonia. La quotidianità è spesso deludente. La vita, è vero, raramente mantiene le sue promesse. Eppure la noia può essere la più interessante delle esperienze, il più nobile dei sentimenti umani. Essa in fondo ci mostra l'inadeguatezza delle cose esistenti, la loro insufficienza di fronte alla grandezza dei nostri desideri.

Qui al Centro Ester possiamo trasformare la tua noia in entusiasmo, perché vogliamo contagiarti la passione per la vita, la voglia di non arrendersi mai, l'impegno di non accontentarsi all'orizzonte, ma di andare oltre, di cercare l'infinito. A chi dice che questo mondo va male, dipingiamo un arcobaleno sulla fronte. Vediamo vita e futuro ovunque.

Conosco uomini che sono di plastica , perché finti; di gomma, cui tutto rimbalza addosso; di pietra, in quanto hanno un cuore duro; di burro, perché inconsistenti.

A me piace Shakespeare quando afferma che noi siamo fatti della materia dei nostri sogni.

Ma tu, di che materia sei? Da quanto tempo non ti arrampichi su un albero?

Padre Adolfo Russo

IN PRIMO PIANO


MEDIA PORTAL